Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeCulturaDibattito sulla tregua olimpica, lo sport come strumento diplomatico

Dibattito sulla tregua olimpica, lo sport come strumento diplomatico In evidenza

Pubblicato in Cultura
20 Novembre 2015 di Elisa Angelini Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)

Educare le nuove generazioni attraverso lo sport, promuovendo i valori del rispetto e della tolleranza. Questo l’obiettivo del dibattito “Olympic truce and sports diplomacy”, svoltosi a Roma, presso la sede della John Cobot Uniersity, nel corso del quale Mario Pescante, ambasciatore del Comitato olimpico internazionale per le Nazioni unite, ha presentato la “Tregua Olimpica”, ossia la risoluzione Onu per i prossimi Giochi di Rio.

Per l’alto dirigente sportivo la tregua olimpica è “la risposta più appropriata a chi ci vuole terrorizzare, è quella di continuare con la vita di tutti i giorni. I rischi ci sono, ma non dobbiamo chiuderci alle attività quotidiane e sociali, sarebbe ammettere la sconfitta. Per questo Roma è candidata alle olimpiadi del 2024. Lo stesso  discorso vale anche per gli Europei di calcio”.

“La Tregua olimpica – ha proseguito - può rimanere solo un messaggio simbolico, funzionava nei tempi antichi, ma non è stata rispettata in quelli moderni e cosiddetti civilizzati. Sappiamo, però, che questo messaggio va diretto al cuore degli atleti di tutto il mondo, delle persone che parlano il linguaggio universale dello sport”.

Il contenuto della risoluzione è, comunque, molto concreto. Nel senso che “ci sono sostegni economici alla pratica sportiva dei rifugiati: un modo per offrire una vita un po’ più normale alle persone bloccate per mesi nei centri di accoglienza”. In questa prospettiva “lo sport è uno straordinario strumento diplomatico che, al netto della lotta al terrorismo, occorre valorizzare per realizzare tanti ponti a beneficio delle giovani generazioni”. “Lo sport rappresenta tuttora lo strumento più concreto per superare barriere, divisioni, contrasti cruenti - ha dichiarato, invece, il presidente della John Cabot University, Franco Pavoncello.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Edizione Cartacea

laDiscussione - Edizione Cartacea

Per avere accesso alla versione in PDF dell'edizione cartecea de laDiscussione, è necessario possedere un abbonamento in corso di validità




X

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Impresa beneficiaria per questa testata dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni