Sei qui: HomeNEWS

Lavoro: manager ‘preferiscono’ segretario maschio

Pubblicato in NEWS
Scritto da Redazione il Lunedì, 12 Giugno 2017
Vota questo articolo
(0 Voti)
Affidabile, scrupoloso, puntuale e soprattutto una tomba. Il segretario di sesso maschile piace sempre di più a quadri e dirigenti. Non ci sono dati esatti, ma secondo una stima gli assistenti di sesso maschile sono ormai il 10 per cento del totale. E chi ne fruisce non se ne è pentito, anzi. Si dice addirittura più soddisfatto rispetto all’esperienza avuta con segretarie donna nel 57% dei casi. È quanto emerge – spiega un comunicato stampa - da una ricerca on-line realizzata dalla psicologa Serenella Salomoni su un campione di 170 tra manager responsabili, quadri o dirigenti HR (risorse umane), cui…

Roma, ruba borsa con 2000 euro a turista in gelateria, arrestato

Pubblicato in NEWS
Scritto da Redazione il Lunedì, 12 Giugno 2017
Vota questo articolo
(0 Voti)
Era seduta a un tavolo a gustare la specialita' della storica gelateria in via Principe Eugenio a Roma e in un istante e' stata derubata della borsa griffata contenente i suoi documenti e circa 2.000 euro in contanti. Vittima del furto una turista coreana, di 61 anni. Avvisati immediatamente da un dipendente, i carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Roma Piazza Dante hanno rintracciato e arrestato l'autore del furto, un 31enne palestinese, senza fissa dimora.

Consumi: Assocarni e Coldiretti insieme per la carne italiana

Pubblicato in NEWS
Scritto da Redazione il Lunedì, 12 Giugno 2017
Vota questo articolo
(0 Voti)
Assocarni e Coldiretti hanno dato vita insieme ad una esclusiva piattaforma di dialogo con valenza nazionale e territoriale per salvare gli allevamenti italiani e valorizzare l’intera filiera nell’interprofessione. Il patto nasce in riferimento anche all’iniziativa #NoVeganAllaRiscossa organizzata da Coldiretti e getta le basi per tutelare insieme sia dal punto di vista istituzionale che economico i produttori italiani di carne valorizzandone il lavoro con un corretto e trasparente dialogo interprofessionale e contrattuale. Un impegno importante anche per il 95% degli italiani che secondo l’indagine Coldiretti/Ixe’ mangia carne nonostante le fake news, gli allarmismi infondati, le provocazioni e le campagne diffamatorie.

Roma : Tpl , venerdì scioperi di 24 ore , servizio a rischio

Pubblicato in NEWS
Scritto da Redazione il Lunedì, 12 Giugno 2017
Vota questo articolo
(0 Voti)
Venerdi' 16 giugno trasporto pubblico a rischio per gli scioperi, rispettivamente di 24 e 4 ore, indetti dai sindacati di Base e dal Sul. Entrambe le agitazioni interesseranno sia la rete Atac ( bus, tram, metropolitane e ferrovie Roma-Lido, Roma-Viterbo e Termini-Centocelle) che le linee periferiche gestite dalla Roma Tpl. Per quanto riguarda lo sciopero di 24 ore saranno in vigore le fasce di garanzia: servizio regolare fino alle 8,30 e dalle 17 alle 20. L'agitazione di 4 ore, invece, sara' dalle 11 alle 15. Lo rende noto Roma Servizi per la Mobilita'.
Vota questo articolo
(0 Voti)
L'imprenditoria straniera va controtendenza. E mentre gli imprenditori italiani continuano ancora a scontare gli effetti della crisi, le attivita' condotte da persone nate fuori dall'Italia non smettono di aumentare. A fine 2016 le imprese straniere sono 571mila, con una crescita del 25,8% sul 2011. Una performance nettamente migliore di quella registrata delle imprese italiane, che negli ultimi sei anni sono calate del 2,7%. Andando avanti con questi ritmi, le imprese straniere passeranno dalle 571mila del 2016 a oltre 710mila nel 2021. E' quanto emerge da "Gli stranieri e le attivita' economiche", un'indagine condotta dall'Osservatorio Confesercenti, elaborata a partire da dati…

Edizione Cartacea

laDiscussione - Edizione Cartacea

Per avere accesso alla versione in PDF dell'edizione cartecea de laDiscussione, è necessario possedere un abbonamento in corso di validità




X

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Impresa beneficiaria per questa testata dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni