Sei qui: Home

Peugeot. Saponaro "Intercettare i gusti dei giovani" In evidenza

Pubblicato in Motori
20 Aprile 2015 di Antonio Marvasi Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)

Per il secondo anno consecutivo Peugeot partecipa a Milano Design Week 2015, in programma dal 14 al 19 aprile, presentando le ultime realizzazioni del Peugeot Design Lab, il suo laboratorio di Global Brand Design. In particolare nella grande area espositiva di 650 m2 in via Tortona una grande area espositiva di 650 m2, sono esposte in anteprima mondiale le sue lampade Onyx e il Foodtruck Peugeot, un innovativo ristorante mobile che alla fine del Salone si trasferirà al Padiglione della Francia per tutto il periodo dell'EXPO. Il Foodtruck Peugeot, compatto e perfettamente adatto a un utilizzo urbano, una na volta giunto a destinazione«dispiega le ali» raddoppia la propria dimensione e si trasforma in un vero anfiteatro e in un ristorante mobile: il Bistrot du Lion. All'inaugurazione dello spazio Peugeot era presente tra gli altri anche il direttore di Peugeot Italia Vito Saponaro, il quale ha così spiegato il legame tra il design e la casa del Leone:«Come casa automobilistica siamo naturalmente molto attenti a tutto ciò che è design, per questo il nostro Design Lab cerca di cogliere tutti i nuovi linguaggi e le tendenze più innovative, soprattutto quelle della fascia delle persone tra i 25 e i 40 anni di livello medio-alto, che è poi quella su cui puntiamo maggiormente». A proposito dell'andamento delle vendite in Italia, Saponaro ha spiegato che«nel primo trimestre il mercato è cresciuto mediamente del 13% e noi del 10%. Manca però una vera e propria ripresa a livello di consumi privati, in quanto gran parte di questa crescita è legata agli autonoleggi che si preparano in vista di Expo». Saponaro non ha escluso che in futuro, anche Peugeot possa gettarsi nel settore del car sharing anche in Italia:«Per il momento non siamo interessati ad entrare in questo mondo, ma lo stiamo monitorando, visto che sono sempre di più i giovani che fanno uso di questo strumento invece di comprarsi, o farsi comprare un'auto nuova appena diventano maggiorenni. Se troveremo il modo di far diventare sostenibile questo business non esiteremo ad entrarvi». Stesso discorso per le vetture ecologiche:«Al momento nella nostra gamma abbiamo una vettura completamente elettrica ed una ibrida, ma non scordiamoci però che questa è ancora una nicchia di mercato che raggiunge a malapena il 2% in Italia. Manca una vera e propria strategia a livello nazionale da questo punto di vista, ma se ci dovessero essere degli sviluppi, noi siamo pronti a collaborare».

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Impresa beneficiaria per questa testata dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni