Sei qui: Home

ABUSIVISMO: BONELLI A DI MAIO "CASE MAFIOSI A BAGHERIA TUTTE IN PIEDI"

Pubblicato in NEWS
05 Settembre 2017 di Redazione Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Prendo atto che ieri a Bagheria Luigi Di Maio, che ha ritenuto di non dover rispondere alla mia richiesta di prendere le distanze dal regolamento approvato dal sindaco della citta', ha difeso l'operato di quell'amministrazione". Lo dichiara il coordinatore nazionale dei Verdi, Angelo Bonelli, che aggiunge: "A Di Maio non avrebbe fatto male leggere il regolamento approvato, forse avrebbe capito molte cose ed avrebbe anche evitato di dire che a Bagheria l'amministrazione demolisce le case entro la fascia dei 150 metri e dei mafiosi. Ad opera di quest'amministrazione non risultano demolizioni coattive entro la fascia dei 150 metri e anche le demolizioni indicate dallo stesso sindaco di Bagheria sono autodemolizioni ovvero abbattimenti realizzati da chi ha commesso l'abuso in totale circa tre". "Informo Luigi Di Maio - continua il leader dei Verdi - che ha detto che a Bagheria si abbattono le case dei mafiosi, che le case dei mafiosi non sono state abbattute come ad esempio quelle indicate nel servizio delle Iene di oltre un anno fa. Di Maio si faccia dare l'elenco delle case dei mafiosi abbattute e scoprira' una triste verita'!". "Non mi si accusi di strumentalizzazioni - conclude Bonelli - e' la stessa accusa che mi rivolge il presidente della regione Campania De Luca. Al contrario sono io ad invitare Di Maio a non utilizzare strumentalmente la battaglia sulla legalita' se poi non si assume la responsabilita' di essere rigoroso e giusto sulla vicenda di Bagheria".

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Impresa beneficiaria per questa testata dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni