Sei qui: Home

PERIFERIE: CAUSIN "SERVE PIANO MARSHALL"

Pubblicato in NEWS
28 Luglio 2017 di Redazione Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Le risorse stanziate nel bando periferie non possono dare una risposta a tutto. Ogni volta tocchiamo con mano tanti problemi. Servono risorse si' ma stabili nel tempo, una visione complessiva, una sorta di piano Marshall per le periferie, con un investimento di almeno 10 - 15 anni. Intanto, nella prossima legge di stabilita' si devono prevedere risorse concrete. Lo dico ogni volta e lo ripeto: se non portiamo al centro dell'agenda politica il tema del disagio e la riqualificazione delle periferie c'e' il forte rischio che crescano il populismo e l'astensionismo. La gente vuole risposte e la politica ha il dovere di darle". Lo ha detto Andrea Causin, presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sulle periferie, arrivando al quartiere Brancaccio di Palermo, dopo i sopralluoghi nei comuni della citta' metropolitana di Palermo, Casteldaccia e Villabate. "A Casteldaccia e Villabate abbiamo visto opere infrastrutturali in stato di totale abbandono - aggiunge -. A Casteldaccia c'e' una strada abbandonata da 5 anni, i cittadini si sentono soli e hanno ragione. Certamente all'origine c'e' il fenomeno criminale ma quello che peggiora la situazione e' la burocrazia. Per il fenomeno criminale c'e' la magistratura, per il resto c'e' lo Stato che deve semplificare le procedure burocratiche e trovare le risorse. E' inaccettabile che in 5 anni non si sia provveduto a risistemare una strada", ha aggiunto Causin.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Impresa beneficiaria per questa testata dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni