Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeAmbienteAppello di Fiorello per il Wwf "Arricugghiemu 'a plastica"

Appello di Fiorello per il Wwf "Arricugghiemu 'a plastica" In evidenza

Pubblicato in Ambiente
02 Giugno 2018 di Redazione Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)
-"Arricugghiemu 'a plastica" (raccogliamo la plastica): e' l'appello di Fiorello contenuto nella video-clip girata per il WWF insieme a Stefania Spampinato, attrice siciliana della celebre serie Grey's Anatomy e ispiratrice dell'evento catanese di pulizia delle spiagge. I due siciliani 'doc' lanciano cosi' il Tour nazionale "SPIAGGE 'PLASTIC-FREE' promosso dal WWF che partira' proprio dall'isola la prossima domenica 3 giugno: la maratona di eventi coinvolgera' partner di alto profilo scientifico e tecnico, centinaia di volontari e cittadini uniti tutti dallo stesso obiettivo: liberare alcune delle piu' belle spiagge italiane dall'invasione silenziosa della plastica. Il Tour, che apre la Campagna WWF GenerAzioneMare in difesa del Capitale Blu, coincide con due date importanti internazionali, entrambe focalizzate sull'inquinamento da plastica: 5 giugno, Giornata Mondiale dell'Ambiente e 8 giugno, Giornata mondiale degli Oceani. "Il Mediterraneo e' un mare piccolo ma con un immenso tesoro, il Capitale Blu che il WWF ha stimato valere 5.600 miliardi di dollari considerando tutti i suoi beni naturali. Un motivo in piu', ma non il solo, per difenderlo. Quest'anno abbiamo voluto iniziare la nostra campagna in difesa del mare partendo da uno dei suoi nemici peggiori, la plastica - ha dichiarato Donatella Bianchi, Presidente di WWF Italia - Il 93% della plastica nell'oceano e' costituita da rifiuti dei consumatori e per questo e' importante attivarsi in prima persona sia nei comportamenti quotidiani che nelle azioni di ripristino ambientale. Speriamo che i cittadini rispondano numerosi al nostro appello per un'azione di 'citizen conservation' collettiva e in un impegno quotidiano con stili di vita che non inquinino ulteriormente il nostro mare". Si comincia domenica in Sicilia, a Catania alle ore 10.00 al Lungomare di Ognina, presso il gazebo WWF. I volontari saranno chiamati a pulire circa due chilometri di costa. Verra' pulito anche un altro tratto della costa siciliana, l'Oasi WWF di Torre Salsa nell'agrinetino. Parallelamente, alle ore 9.00 un gruppo di sub PADI organizzati dal Centro Jonio Pro-Dive di Catania, puliranno il fondale antistante Camping Jonio di Catania secondo il protocollo della Fondazione Project Aware - "Dive Against Debris. Sempre a Catania alle ore 19.00 al Lido America di Viale Kennedy e' previsto un evento divulgativo scientifico con i risultati delle attivita' di pulizia , interventi di esperti e ricercatori e alla quale sara' presente anche la madrina dell'evento Stefania Spampinato. Verranno diffusi alcuni dati sugli effetti dell'inquinamento da plastica sulla biodiversita' marina e specie simbolo. Tra gli altri partner dell'evento siciliano: Plastic Buster (il progetto internazionale dedicato a monitorare la salute degli animali e delle acque del Mediterraneo e a ridurre la diffusione delle plastiche), la Stazione Zoologica Anton Dohrn, il S.I.B. (Sindacato Italiano balneari). Il tour 'Spiagge plastic-free' proseguira' per tutto il mese di giugno e tocchera' decine di localita' tra cui le spiagge di Genova, Rimini, Ancona, nel Lazio Palidoro e Torre Flavia; spiaggia di Burano in Toscana, Isola Gaiola nel Golfo di Napoli; Punta del Serrone vicino Brindisi; Oasi di Policoro in Basilicata; Capo Rizzuto, Saline joniche, Praia a mare in Calabria. In Sardegna spiagge pulite in Gallura, Oristano, Miramare a Trieste. Per iscriversi basta scegliere la spiaggia sulla Mappa e inviare la propria adesione, tutto sul sitowww.wwf.it/plasticfree .

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30