Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeAmbienteIncendio Alcamo, in campo Arpa e Asp

Incendio Alcamo, in campo Arpa e Asp In evidenza

Pubblicato in Ambiente
01 Agosto 2017 di Redazione Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Stanno per arrivare i canadair e l'elicottero per aiutare i vigili del fuoco a domare le fiamme. L'Arpa e il nucleo specializzato dei vigili stanno costantemente monitorando e analizzando la situazione. Nelle prossime ore avremo dati più certi". Lo annuncia su Facebook il sindaco di Alcamo (Tp) Domenico Surdi in merito all'incendio che si è sviluppato ieri in un deposito dei rifiuti. Il sindaco ha invitato i cittadini con un'ordinanza "a evitare di stazionare all’aperto; tenere gli infissi di casa il più possibile chiusi; limitare il più possibile gli spostamenti; non praticare attività sportiva all’aperto; fare uso di adeguate misure di protezione nel caso di necessità di stazionare all’aperto; evitare il consumo di prodotti ortofrutticoli di produzione propria o comunque raccolti nel territorio dopo lo svilupparsi dell’incendio e comunque se non dopo accurato lavaggio con abbondante acqua potabile ". I rappresentanti dell'Azienda sanitaria provinciale di Trapani si sono insediati nell'unità di crisi istituita dalla prefettura di Trapani, costituita presso il comune di Alcamo, per fronteggiare le emergenze derivate dal vasto incendio al deposito di rifiuti nel territorio comunale. "Il dipartimento di prevenzione dell’Asp - si legge in una nota - si sta occupando dei profili relativi alla salute umana, il dipartimento veterinario dell’Asp della salute animale, mentre l’Arpa degli aspetti ambientali e il monitoraggio sulla qualità dell’aria. A coordinare tutti gli interventi legati alla salute è il dirigente del dipartimento, Francesco Di Gregorio. Sono già in corso ispezioni e campionamenti sulle colture e i prodotti agricoli della zona e sull’igiene degli alimenti, per verificare se vi siano rischi per la salute, insieme al monitoraggio delle risorse idropotabili delle acque sotterranee e superficiali - conclude la nota -, mentre controlli vengono effettuati anche sugli animali dai veterinari dell’Asp". "Ci siamo messi subito a disposizione del sindaco di Alcamo, della Protezione civile e del Prefetto. In questo momento la Sanità ha la responsabilità dell'ambiente interno e dell'ambiente esterno stiamo monitorando la situazione. C'è l'Arpa, ci sono gli altri soggetti preposti al controllo dei disastri ambientali anche se io spero che non si tratti di questo caso. Nelle prossime ore avrò maggiore contezza di ciò che è accaduto e su quali potranno essere i problemi e i pericoli per la salute. Stiamo cercando di comprendere bene ciò che è successo e come possiamo intervenire, è un disastro che ci preoccupa", ha detto Baldo Gucciardi, assessore alla Sanità della Regione Siciliana.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Impresa beneficiaria per questa testata dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni