Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeAmbienteAcqua, riuniti osservatori nord su siccità

Acqua, riuniti osservatori nord su siccità In evidenza

Pubblicato in Ambiente
18 Maggio 2017 di Redazione Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)
Si è svolta al ministero dell’Ambiente la riunione di coordinamento degli osservatori distrettuali permanenti sull’uso delle risorse idriche dei distretti del fiume Po e delle Alpi orientali. Alla riunione hanno preso parte i responsabili del ministero dell'Ambiente, presente il direttore per la salvaguardia del territorio e delle acque Gaia Checcucci, oltre ai rappresentanti dei ministeri dello Sviluppo Economico, delle Infrastrutture, della Protezione Civile e delle quattro Regioni del Nord interessate (Lombardia, Veneto, Piemonte ed Emilia Romagna). Il coordinamento ha esaminato collegialmente la situazione che si è venuta a creare nei due bacini, alla luce dei gradi di criticità medio-basso per il Bacino Padano e medio-alto per quello delle Alpi orientali certificati dai rispettivi osservatori, per comprendere quali azioni tecniche e amministrative potrebbero risultare eventualmente attivabili nell’immediato futuro: per questo motivo sono previste a stretto giro due riunioni operative, la prossima il 4 maggio. Gli Osservatori distrettuali permanenti sugli indirizzi idrici rientrano tra le misure di attuazione dei Piani di gestione distrettuali delle acque adottati il 3 marzo 2016 e rappresentano lo strumento individuato per una programmazione strategica di tutela della risorsa acqua secondo criteri scientifici.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Edizione Cartacea

laDiscussione - Edizione Cartacea

Per avere accesso alla versione in PDF dell'edizione cartecea de laDiscussione, è necessario possedere un abbonamento in corso di validità




X

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Impresa beneficiaria per questa testata dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni